Incentivi biogas

In attesa di un decreto definitivo, gli impianti a biogas fino a 300 kW, realizzati da aziende agricole, anche sotto forma di consorzio, alimentati con sottoprodotti provenienti esclusivamente da attività di allevamento e di gestione del verde, continuano a godere degli incentivi previsti da DM 23/6/2016, riguardante tutte le fonti rinnovabili elettriche non fotovoltaiche, nel limite di un costo medio annuo pari a 25 milioni di euro. Lo prevede la legge di bilancio 2019 ai commi dal 561-bis al 561-quinquies. Nella seguente tabella è riassunta la validità della tariffa incentivante:

Fonte rinnovabileTipologiaPotenza (kW)Vita utile degli impianti (anni)Tariffa (€/MWh)
BiogasSottoprodotti di origine biologica di cui alla tabella 1-A purché provenienti per almeno l’80% da reflui e materie derivanti dalle aziende realizzatrici, e per il restante 20% da loro colture di secondo raccolto1<P≤30020233